IT techs Blog

Libertà a rischio su Internet: atto finale

Oggi, 25 aprile (giorno della liberazione) si e’ votato a Strasburgo sulla relazione Zingaretti che stabilisce le sanzioni penali per chi viola i diritti di proprietà intellettuale.

Umberto Guidoni, deputato europeo del PDCI aveva presentatato a nome del gruppo della Sinistra Unitaria europea un emendamento per respingere la prosposta di direttiva della Commissione europea. Si era fatto anche promotore di una petizione on line per manifestare il nostro dissenso alla direttiva (Vedi il post di Daniele del 12 Aprile)

Purtroppo la direttiva e’ stata approvata, ma, citando lo stesso Guidoni,
“Siamo pero’ riusciti a limitare i danni presentando un emendamento (presentato da Guidoni per il gruppo della Sinistra Unitaria e da Zingaretti per il gruppo Socialista) che comprende il concetto di “violazione su scala commerciale” in modo da colpire la criminalità organizzata ed escludere esplicitamente gli atti effettuati dagli utenti privati per finalità personali e non lucrative. Una norma di tutela necessaria”

L’emendamento in questione fissa alcune limitazioni alla direttiva in modo da tutelare l’uso privato non a scopo di lucro degli utenti che usano, per esempio, il P2P e condivisione di file.
La direttiva rimane pessima, ma almeno si e’ escluso l’uso privato (parafrasando Umberto Guidoni stesso)

ps: Come direbbe mia nonna… “ci consoliamo con l’aglietto”… per ora

Written by Eric Sanna

25/04/2007 a 18:51

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: